Sospeso

A settembre 2015 sono state pubblicate le nuove versioni dei due standard di certificazione ISO più diffusi a livello internazionale: la ISO 9001 e la ISO 14001.

Anche se queste norme si concentrano su aspetti diversi - qualità e ambiente - l’evoluzione è stata guidata da un approccio comune che ha soprattutto insistito sul nuovo ruolo della Leadership e sulla capacità di individuare e gestire gli Asset di un’azienda (i valori che ne influenzano il business).

 

Per essere vincenti in un mercato sempre più competitivo le aziende hanno bisogno dell’impegno di tutti i livelli. In particolare, una Leadership forte è determinante per stimolare e coinvolgere i dipendenti nel proprio impegno verso l’organizzazione.

Il ruolo dei sistemi di gestione nelle organizzazioni sta cambiando: i confini si allargano e tendono a coinvolgere non solo l’organizzazione ma l’intero contesto in cui essa opera, includendo anche la società nel suo complesso. Migliorare il coinvolgimento degli stakeholder e ridisegnare i processi aziendali individuando i valori rilevanti rispetto agli obiettivi del proprio business, i cosiddetti “asset chiave”, è ormai fondamentale per le organizzazioni che vogliono continuare ad aver successo nel futuro.

Per questo cotebo di Capecchi ing. Ivan & C. s.a.s. continua nel suo impegno di affiancare le aziende nello sviluppo di performance sostenibili, accompagnando i propri clienti nell’evoluzione delle norme ISO.

cotebo di Capecchi ing. Ivan & C. s.a.s. è, da sempre, portatore di un alto valore aggiunto che si dispiega attraverso la formazione, i servizi di gap analysis, gli audit di verifica e transizione, tutti erogati con un approccio unico e proprietario, basato sull’individuazione e lo sviluppo degli Asset strategici per ciascuna realtà aziendale e sulla loro protezione e potenziamento, attraverso un’oculata gestione dei rischi e delle opportunità.

Il ruolo dei sistemi di gestione nelle organizzazioni sta cambiando. I confini si stanno allargando e sembrano coinvolgere non solo l’organizzazione ma anche tutta la catena del valore includendo anche la società nel suo complesso. Migliorare il coinvolgimento degli stakeholder e ridisegnare i processi aziendali con l’aiuto dei sistemi di gestione per venire incontro alle esigenze del mercato, è ormai fondamentale per le organizzazioni che vogliono continuare ad aver successo nel futuro.

Per questo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. continua nel suo impegno di supportare le aziende nello sviluppo di performance sostenibili, informando con tempestività i suoi clienti sull’evoluzione delle norme ISO e fornendo servizi ad alto valore aggiunto, come i nostri corsi training e l’innovativo approccio agli audit di certificazione.

Che cosa puoi fare ora?

Il nostro consiglio è di iniziare a preparare la transizione ai nuovi standard il prima possibile. Fin da ora è possibile:

 

    • Contattare il cnsulente per poter capire meglio come le revisioni ISO impatteranno sulla tua azienda.

 

    • Individuare le esigenze formative presenti nella tua azienda, da valutare insieme ai nostri esperti.

 

  • Essere proattivi e pianificare una gap analysis basata sulle bozze delle norme già disponibili, in modo da essere ben preparati.

QUADRO D’INSIEME

Questa prima parte comprende una descrizione di massima dei nuovi standard, del perché sono stati introdotti e delle basi su cui sono strutturati. Le parti successive

verteranno invece sulle sezioni comuni a tutti i futuri standard, fornendo informazioni chiare su come questi sono strutturati per la 9001:2015 e la 14001:2015, e come affrontando i cambiamenti.

Il quadro generale:

 

  • Gli standard ISO sono sempre soggetti a revisioni e aggiornamenti, che generalmente avvengono ogni 5-10 anni. Quindi le revisioni della ISO 9001:2008 e della ISO 14001:2004 erano già previste.

 

  • L’organizzazione ISO ha sviluppato una Higher Level Structure - HLS comune agli standard dei sistemi gestionali, e l’ha emanata nel quadro della Direttiva ISO comprendente la struttura e il contenuto comuni degli standard definiti; tale struttura è stata pubblicata nell’Allegato SL di tale Direttiva (Vi dico queste cose in modo che siate in grado di difendervi quando inizieranno gergo e acronimi …).

 

  • Tutti i nuovi standard e le revisioni degli standard dei sistemi gestionali (e ve ne sono tantissimi, credetemi) DOVRANNO seguire l’Allegato SL HLS (ho già iniziato ad usare il gergo!!). In effetti ci sono alcuni standard aggiornati o nuovi che hanno già iniziato ad implementarli – ad esempio la ISO 27001:2013 Sistemi di Gestione della Sicurezza delle Informazioni e la nuova ISO 55001:2014 Gestione degli Asset.

 

  • Sia la ISO 9001 sia la 14001 sono state sottoposte a revisione in base al nuovo HLS, MA nell’ambito di ciascuno standard sono consentiti ULTERIORI CONTENUTI, per cui per ciascuno standard vi è una quantità variabile di testo addizionale.

 

  • Da un punto di vista temporale, tutte le revisioni degli standard ISO devono rispettare una serie di procedure comuni comprendenti le Bozze del Comitato (Committee Drafts - CD), la Bozza di Standard Internazionale (Draft International Standard - DIS), la Bozza Finale di Standard Internazionale (Final Draft International Standard – FDIS), e per finire l’effettivo Standard Internazionale (International Standard - IS). Si prevede che gli standard effettivi verranno pubblicati fra luglio e settembre 2015.

 

  • I diversi comitati a livello nazionale forniscono l'input ai comitati ISO generali che a loro volta si riuniscono per analizzare a fondo le revisioni. I rispettivi Comitati sono TC 176 per la ISO 9001 e TC 207 per la ISO 14001. Chi fa parte di IRCA (International Register of Certificated Auditors) o IEMA (The Institute of Environmental Management & Assessment), o di una associazione di categoria, può avere accesso alle più recenti versioni delle bozze degli standard e anche commentarne il contenuto.

 

  • Dopo la pubblicazione dei nuovi standard ci sarà un periodo di transizione in modo da potersi adeguare appieno alle modifiche. Si prevede che tale periodo sia della durata di 3 anni – MA non si deve aspettare l’ultimo minuto per conformarsi, meglio iniziare a valutare immediatamente i cambiamenti e considerare quanto sarà necessario fare.

Infine sulle revisioni circoleranno moltissime informazioni, e le aziende dovranno valutare una serie di cambiamenti, tuttavia se siete una di quelle realtà che guardano ai sistemi gestionali come una parte importante del proprio business, allora sarete in grado di recepire i cambiamenti con un impatto limitato. Se invece il vostro sistema gestionale non rappresenta una parte integrante della vostra attività, prima di tutto perderete l’opportunità di fare effettivamente qualcosa di utile in cambio del tempo e del denaro investiti per il sistema gestionale, e in secondo luogo avrete più difficoltà a recepire i cambiamenti degli standard ISO 9001 e ISO 14001.

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information

I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

Il tuo consenso si applica ai seguenti settori: www.powertobusiness.it, www.bolognatobusiness.it, servizi.powertobusiness.it